L'Antartide si sta sciogliendo

Il Giornale Online
Si passa dalle preoccupazioni ai fatti. Le rilevazioni via satellite sull'Antartide realizzate e pubblicate dalla Nasa dimostrano infatti, che non sono solo i ghiacci della Groenlandia a preoccupare, a ragione, gli scienziati.

Le zone interessate dallo scioglimento – quelle colorate in giallo – sono grandi quanto la California, ma la cosa veramente insolita è che riguardano territori interni e ad elevate altitudini, un fenomeno mai osservato fino ad ora. I ricercatori della Nasa infatti, hanno riscontrato, nella parte occidentale del continente, segni evidenti di scioglimento a oltre 900 chilometri dall'oceano, in aree interne a circa 2000 metri di altezza sul livello del mare.

Secondo la Nasa l'accelerazione dello scioglimento dei ghiacci riscontrata nel 2005 potrebbe avere effetti imprevedibili non solo sul continente, ma sull'intero pianeta. La neve disciolta infatti, potrebbe produrre delle crepe nel ghiaccio, determinando così il distacco di enormi blocchi dal continente antartico, attraverso un lento scivolamento verso l'oceano.

Questo naturalmente potrebbe avere un impatto non facilmente quantificabile sull'innalzamento del livello dei mari, sul loro grado di salinità e sulle correnti. Senza considerare che l'Antartide rappresenta la più grande riserva di acqua dolce del pianeta e il suo mantenimento rimane fondamentale al fine di preservare intatti gli equilibri che regolano l'ecosistema Terra. Per un approfondimento leggi il sito della Nasa.

17.05.07

articoli correlati:

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.535

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.534.7

fonte:blogeko.info

About the Author
Quantico