L'Aerogel pesa poco più dell'aria E' il solido più leggero al mondo

Il Giornale Online
di GAIA GIULIANI

ROMA - E' il solido più leggero che si conosca. Il suo peso è di poco superiore a quello dell'aria, e gli scienziati l'hanno paragonato ad un pezzo di nebbia miracolosamente rappreso. Si chiama Aerogel, e la Nasa l'ha usato nella Stardust, una delle sue ultime missioni spaziali che ha mandato in orbita un satellite per raccogliere la minuscola polvere che le comete lasciano dietro di sé ad una velocità di 6 km al secondo. Grazie all'elevatissima porosità del gel, alla sua strabiliante capacità isolante, la polvere cosmica ha trovato un letto confortevole in cui posarsi, pronta ad essere analizzata dai laboratori americani.

Una nuova conquista della scienza? No, perché l'Aerogel è nato prima della Seconda guerra mondiale dalle ricerche dello scienziato Steven Kistler, che nel 1931 riuscì ad eliminare la maggior parte dei liquidi presenti all'intero di un gel al silice, senza distruggere la catena molecolare che teneva in piedi la struttura.

Costituito al 99% di aria, ha una trasparenza che rasenta l'invisibilità, e le particelle della Comet Wild 2 che sono rimaste intrappolate nella sostanza, seppure microscopiche, sono visibili a occhio nudo. Sembra che stringere tra le dita un pezzettino di questo materiale dia una sensazione mai provata prima, come se vista e tatto improvvisamente si scollegassero per la sua quasi assenza di peso. E su E-bay sono in vendita dei piccoli campioni per i curiosi, il cui prezzo oscilla tra i 30 e i 50 dollari.

(25 febbraio 2006)

fonte: http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/scienza_e_tecnologia/aerogel/aerogel/aerogel.html

Video

[youtube=425,355]5PfelqRpOQk

fonte:www.youtube.com

About the Author