"Ida, 47 milioni di anni fa "Anello tra l'uomo e la scimmia"

Il Giornale Online
Segnalata da Marì

Il fossile di questo animale chiamato Adapide, scoperto nella cava Messel, in Germania, è stato presentato al Museo di Storia Naturale di New York come un passaggio fondamentale per comprendere gli sviluppi dell'evoluzione umana.

SI CHIAMA Ida e secondo gli scienziati è l'anello mancante tra l'uomo e la scimmia: un fossile di 47 milioni di anni scoperto nella cava Messel, in Germania, è stato presentato oggi al Museo di Storia Naturale di New York come un passaggio fondamentale per comprendere gli sviluppi dell'evoluzione umana. E' il primo scheletro intero mai trovato di un particolare tipo di un animale che si chiamava Adapide, battezzato Darwinius masillae. La notizia era stata anticipata nei giorni scorsi dal quotidiano inglese Daily Mail, così come la presenza di un documentario top secret prodotto dalla Bbc e presentato dal co-autore della ricerca David Attenborough.

Ida, una giovane femmina, somigliava probabilmente a un lemure dei giorni nostri (il mammifero dalla lunga coda che vive in Madagascar) ed è considerato “il fossile di primate più completo mai ritrovato”. Ma il suo corpicino, delle dimensioni di una marmotta, ha caratteristiche che si riscontrano nella specie umana tra cui il pollice opponibile, unghie al posto degli artigli e, nelle zampe posteriori, elementi che lasciano intravedere il passaggio dall'andatura a quattro zampe alla camminatura eretta.

Secondo Jorn Hurum dell'università di Oslo, che ha guidato lo studio, Ida è per i paleontologi quello che “l'arca perduta è per un archeologo”. Secondo lo scienziato il fossile è così importante che “sarà riprodotto sui libri di testo per i prossimi cento anni”. Molto più di un semplice fossile, intorno al quale la comunità scientifica aveva creato un clima di forte aspettativa, ma certamente il più completo fossile di primate mai trovato.

Fonte: http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/scienze/fossile-adapide/fossile-adapide/fossile-adapide.html?ref=hpspr1

Vedi: http://news.bbc.co.uk/2/hi/science/nature/8057465.stm

[youtube=512,400]player.swf

About the Author
Richard